Gli animali più belli del mondo, habitat e informazioni.

Dovevivono.org nasce per diffondere informazioni veritiere e di qualità su dove vivono e come sono fatti più di 100 animali in tutto il mondo.

Dove vivono gli animali?

Ti proponiamo una breve lista con le principali categorie di animali, scopri dove vive il tuo preferito! Se oltre agli animali vuoi più informazioni sull'habitat di piante e fiori scopri la nostra pagina sui fiori esotici più belli del mondo!

Nell'elenco qui sopra potrai trovare gli animali più belli del mondo e moltissime informazioni su specie, caratteristiche, comportamento, habitat, riproduzione e molto altro. Il regno animale è costituito da più di 1.500.000 specie presenti sulla terra, di questi animali circa 900.000 sono della classe degli insetti. Questo regno comprende:

  • organismi eucarioti: questi organismi fanno parte dei due domini in cui vengono classificati gli esseri viventi. Sono i più complessi e includono cinque regni: animali, funghi, piante, protisti e cromisti. Questi organismi hanno un nucleo cellulare ben definito, questo nucleo è isolato dalla cellula tramite una membrana e contiene gran parte del DNA.
  • organismi eterotrofi: gli organismi appartenenti a questo gruppo sono i più complessi, infatti è la condizione nutrizionale di un animale vivente che non riesce a sintetizzare tutte le proprie molecole organiche a partire da altre molecole inorganiche, praticamente per sopravvivere questo organismo ha necessità di assumere composti organici precedentemente sintetizzati da altri organismi, come ad esempio le piante che hanno la clorofilla.
  • organismi pluricellulari: sono organismi formati da più di una cellula e in cui le cellule hanno varie funzioni specifiche. La maggior parte degli esseri viventi appartengono a questa categoria, pluricellulare.

L’origine del regno animale risale a circa 7 miliardi di anni fa e questo è scientificamente provato dai vari fossili che sono stati trovati nel corso dei secoli, mentre i fossili degli antenati degli animali ancora viventi e non estinti risalgono a circa 600 milioni di anni fa. Si pensa, ipotesi plausibile, che gli animali si siano formati da protozoi unicellulari capaci di vivere in colonie. Inizialmente tutte le cellule erano uguali, ma via via hanno iniziato a crearsi cellule che iniziarono a svolgere ognuna un compito diverso, successivamente queste cellule formarono i tessuti, che a loro volta crearono gli organi. Da tanti studi che sono stati fatti si è appurato che la nascita della vita è avvenuta in acqua, ad oggi circa 70 specie di animali abitano ancora in acqua. Nel corso evolutivo alcune specie si sono poi evolute fino a che hanno lasciato l’acqua per spostarsi a vivere sulla terraferma. Questo passaggio è potuto avvenire grazie alla fotosintesi delle alghe e delle piante che man mano hanno permesso all’atmosfera di arricchirsi di ossigeno, situazione ideale perché alcuni animali iniziassero a vivere sulla terra, infatti nell’acqua il valore di ossigeno ha una bassissima concentrazione. Nel corso dei secoli ci sono state svariate classificazioni del regno animale, ma ad Aristotele si fa risalire la propria e vera classificazione, infatti aveva classificato gli animali in tre gruppi:

  • Gruppo degli Enaima: cioè animali con sangue, di questo gruppo fanno parte l’uomo, i quadrupedi, i cetacei, i pesci e gli uccelli;
  • Gruppo degli Anaima: cioè animali senza sangue, a questo gruppo appartengono i crostacei e molluschi;
  • Gruppo degli Entoma: in questo gruppo aveva inserito insetti, miriapodi, aracnidi, anellidi, vermi. In questo gruppo Aristotele aveva classificato gli animali per corpo, faccia ventrale e dorsale.

Suddivisione del regno animale

I vertebrati vengono suddivisi in anfibi, uccelli, mammiferi, ciclostomi e pesci, che a loro volta si suddividono in osteitti e in condroitti. Le classi tassonomiche per racchiudere il regno animale sono:

  • Poriferi (esempio le spugne);
  • Celenterati o Cnidari (esempio le meduse);
  • Platelminti (esempio la tenia);
  • Neomatidi (esempio la filaria);

Degli artropodi fanno parte le seguenti categorie:

  • Crostacei (esempio i gamberi);
  • Aracnidi (esempio i ragni);
  • Miriapodi (esempio i millepiedi);
  • Insetti (esempio la mosca);
  • Anellidi (esempio il lombrico);
  • Echinodermi (esempio le stelle marine).

Dei molluschi fanno parte:

  • Gasteropodi (esempio la lumaca);
  • Bivalvi (esempio le cozze);
  • Cefalopodi (esempio il polpo)

Dei cordati ne fanno parte:

  • Tunicati (esempio l’ascidia);
  • Cefalocordati (esempio l’anfiosso).