Tigre Siberiana

È conosciuta anche come tigre dell’Amur, tigre della Manciuria o della Cina settentrionale e la si trova nella regione dell’Amur e nell’estremo oriente della Siberia. Questa specie si adatta a svariati habitat ma il suo habitat perfetto è quello ricco di una densa copertura vegetativa (deve mimetizzarsi per cacciare), un ampio numero di prede e accesso all’acqua. Vive nelle foreste boreali e in quelle temperate miste cioè foreste con abeti, pini, larici e betulle alternate a boschi di alberi che perdono le foglie. Queste foreste sono caratterizzate da una basso numero di precipitazioni atmosferiche e le temperature hanno una media annuale tra 0 e 5. Questa tigre, per non dare modo ad altri esemplari della sua specie di varcare il suo territorio, lo marca con urina e feci o lascia un grande solco sulla corteccia degli alberi.

Caratteristiche della tigre siberiana

È considerata il più grande gatto del mondo (ad eccezione del Liger, un incrocio tra un leone maschio e una tigre) infatti il maschio misura tra i 2,5 e i 3,9 metri di lunghezza e pesa mediamente 225 kg, la femmina invece misura tra i 2 e i 2,8 metri e pesa circa 127 kg. Viene spesso confusa con la Tigre del Bengala ma ci sono alcune differenze soprattutto nel colore della pelliccia, infatti ha il manto più chiaro con le classiche strisce di color marrone anziché nere, sulla coda queste strisce sono a forma di anello. Il manto invernale è decisamente diverso da quello estivo sia nella forma che nel colore, infatti in inverno il pelo appare più scuro, lungo, folto e spesso (per una maggiore protezione quando le temperature diventano estremamente rigide), mentre in estate assume un colore ocra-rossiccio per una maggiore mimetizzazione. Questo esemplare di tigre riesce a compiere un balzo di 10 metri e saltare fino a 2 metri e può raggiungere una velocità 52 km/h in corsa, su terreno piano. Si nutre di grandi mammiferi come cervi, maiali selvatici, antilopi, bisonti e buoi. Cacciano anche coccodrilli, rettili, pesci e sono in grado di cacciare anche altri predatori come leopardi e orsi. Si calcola che questo esemplare in natura si cibi di 30/40 kg in una volta sola, mentre in cattività (zoo, parchi safari ecc.) ne consuma appena dai 5 ai 6 kg. al giorno.

Riproduzione della tigre siberiana

Per quanto riguarda la riproduzione, la maturità sessuale di questa specie arriva dopo i quattro anni. La gestazione dura circa tre mesi e possono nascere dai due ai quattro cuccioli, che rimarranno con la madre fino ai 18 mesi, periodo in cui inizieranno a cacciare da soli e si allontaneranno alla ricerca di un nuovo territorio da occupare. Questa tigre se lasciata vivere nel suo habitat naturale può arrivare a vivere fino a 26 anni. Forse non tutti sanno che nella medicina tradizionale cinese, la pelle e le ossa di questa tigre hanno proprietà curative, quindi vengono cacciate e uccise per poter alimentare un ricco mercato illegale.